News Le nostre news – Opportunità - Formazione e finanziamenti

Sabato 18 Gennaio 2020

Sprint, il piano per lo sviluppo della produttività e dell'innovazione lombarda

 

Si chiama “Sprint” e già il nome è tutto un programma.  Si tratta, infatti, del nuovissimo piano per lo “Sviluppo della produttività e dell’innovazione territoriale” di cui Aquis si fa capofila e promotore.

 

Processi produttiviorganizzativi e di internazionalizzazione: questo i nuovi punti in programma per le imprese lombarde. 

Il piano propone focus specifici su tematiche formative, come quelle legate ai profondi mutamenti registrati nelle dinamiche produttive e occupazionali che - in questo ultimo periodo - stanno interessando, ancora di più, la Regione Lombardia e che stanno dimostrando di avere un forte impatto sul mercato del lavoro e sui fabbisogni professionali e formativi. 

 

L’attenzione è concentrata maggiormente su tre temi: i processi di trasformazione legati agli effetti dell’innovazione, l’organizzazione del lavoro e le competenze richieste dalle nuove tecnologie (sia nei settori ad alta tecnologia sia in quelli più “tradizionali”), competenze che - ad oggi - non possono essere sostituite dalla tecnologia stessa, dai cambiamenti organizzativi o dall’outsourcing, poiché richiedono capacità di pensiero e di comunicazione, decisionali e organizzative. 

 

Queste competenze, altamente ricercate, fanno parte di skill necessarie sia per quanto riguarda le professioni altamente qualificate (come quelle di direzione, supervisione, analisi e studio), sia per ciò che concerne anche le professioni trasversali, o di media-bassa qualificazione. Analogamente importanti sono le tematiche che coinvolgono le soft skill, necessarie all’individuo per adattarsi rapidamente alle nuove tecnologie e ai cambiamenti dei processi produttivi.

Particolare attenzione poi -  al fine di apportare un costante cambiamento nel contesto produttivo e professionale - è rivolta alle competenze tecniche e specialistiche, sempre necessarie e fondamentali, soprattutto per l’aggiornamento, la specializzazione e la qualificazione dei lavoratori.

 

Questo lo scenario su cui nasce e si sviluppa Sprint: 3 aree tematiche di intervento, 41 imprese partecipanti (di cui oltre il 95% è rappresentato da PMI), 192 lavoratori coinvolti, 251 partecipazioni (di cui il 70% circa riconducibili alle tipologie classificate come prioritarie) e 19 azioni formative (articolate in 46 edizioni per un totale di 1.459 ore di formazione, di cui oltre il 18% erogate con metodologie innovative).

 

L’obiettivo prioritario di Sprint è quello di potenziare il sistema imprenditoriale lombarbo attraverso percorsi e processi di innovazione produttiva e organizzativa in grado di competere sui mercati internazionali.

 

Obiettivi specifici:

  • identificare i fabbisogni al fine di contestualizzare gli interventi formativi rendendoli coerenti e pertinenti con le aree tematiche prioritarie in relazione a territorio e sistema produttivo di settore, oltre che coerenti con i processi e le sequenze produttive, il repertorio dei profili (Atlante del lavoro) e le attività professionali (ADA);
  • favorire l’innovazione dei processi e delle prassi formative a sostegno della qualità dei risultati e dell’efficacia/impatto nel contesto produttivo e professionale, in un’ottica di trasferibilità dei risultati e spendibilità delle competenze nel mercato nazionale ed europeo del lavoro;
  • sostenere lo sviluppo commerciale delle imprese, nell’ottica di potenziare il posizionamento sul mercato internazionale;
  • qualificare i processi produttivi e i prodotti, attraverso percorsi di sviluppo e specializzazione;
  • favorire l’innovazione organizzativa per sostenere adeguatezza e adattabilità dei lavoratori del comparto metalmeccanico;
  • analizzare gli scenari economico-produttivi e di contesto al fine di delineare proposte formative pertinenti con le aree tematiche Fondimpresa;
  • realizzare approfondimenti tematici e normativi utili a focalizzare interventi formativi allineati ai trend evolutivi nel breve-medio periodo;
  • analizzare il contesto organizzativo e le esigenze delle 41 realtà produttive lombardi aderenti;
  • analizzare i fabbisogni di competenza, correlate a processi di lavoro e Sequenze di processo, Aree di Attività (A.D.A.) aziendali e alle Attività specifiche connesse a mansioni/ruoli di 192 lavoratori coinvolti, con attenzione ai prioritari di cui all’avviso Fondimpresa;
  • sviluppare nuovi strumenti e metodi di analisi dei fabbisogni, per favorire la maggiore efficacia formativa nel contesto professionale e produttivo;
  • valutare attività e risultati in rapporto agli obiettivi programmati attraverso nuove modalità, miglioramento delle prassi e certificazione delle competenze;
  • promuovere e sviluppare un network collaborativo, sia dal lato didattico sia da quello scientifico;
  • sperimentare e realizzare iniziative al fine di diffondere best practice.

Obiettivi operativi di Sprint:

  • realizzare 9 interventi formativi rivolti a 8 imprese per un totale di: 280 ore e 48 partecipanti, al fine di sostenere i progetti di espansione commerciale e incremento della produttività, favorendo lo sviluppo di competenze specifiche e innovative correlate ai processi di internalizzazione;
  • realizzare 31 interventi formativi rivolti a 27 imprese: totale 1011 ore e 173 partecipanti, al fine di sostenere i processi di specializzazione con focus sulle tecniche produttive e sistemi correlati;
  • realizzare 6 interventi formativi rivolti a 6 imprese: 168 ore e 30 partecipanti, al fine di sostenere processi di innovazione organizzativa verso il cambiamento, il rinnovamento e il Change management.

I punti di forza di Sprint:

  • forte coinvolgimento di donne, lavoratori con età superiore ai 50 anni, lavoratori sospesi, stranieri e giovani tra i 18 e i 29 anni di età;
  • coinvolgimento lavoratori provenienti dalle Piccole e Medie Imprese (pari al 96,35%);
  • coinvolgimento di 8 aziende neo-beneficiarie (pari al 19,51%);

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi al meglio: se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta il loro trattamento anonimo e temporaneo